Skip to Main Content »

Search Site

Benvenuto nel sito!

Il tuo carrello é vuoto

Parigi Francesco

Francesco Parigi è nato nel 1959 e da sempre vive nel Mugello, a San Piero a Sieve, venticinque chilometri da Firenze. Laureato in Ingegneria elettronica, lavora nel campo dell’energia, considera la famiglia (è sposato con Tania ed ha una figlia, Anna) la parte più importante della vita. Scrivere di calcio è una delle sue passioni e la coltiva su un sito dedicato a quello che lui chiama “l’altrocalcio”, un calcio che forse non c’è più ma che è bello raccontare. Vi troverete molti spunti sul calcio degli anni ’70, i campioni più affascinanti della storia, gli scudetti vinti da chi non li vince quasi mai. L’indirizzo del sito è www.postadelgufo.it e se lo visitate sarete i benvenuti. Ha partecipato alla raccolta Il colore Viola, pubblicata da Limina nel 2003 per festeggiare il ritorno in vita della Fiorentina,ed ha pubblicato diversi articoli su LineaBianca, rivista della stessa casa editrice. Collabora con il gruppo “em bycicleta”, che si autodefinisce “presidio di fabulazione sportiva” composto da “sognatori e balenghi” , ma la cosa di cui va più orgoglioso è il fatto che un suo articolo sulle origini del Penarol sia ospitato sul sito ufficiale della mitica squadra sudamericana.

LIBRI

  1. Anni Mondiali 1930-2006

    Anni Mondiali 1930-2006

    € 20,00

    “Anni mondiali”, un volume di oltre 400 pagine, inaugura la nuova collana editoriale “Storie di Sport” delle Edizioni Curcu & Genovese. A firmarlo, Francesco Parigi (Firenze, 1959), laureato in ingegneria elettronica e grande appassionato di calcio. È suo il sito internet www.postadelgufo.it dedicato a quello che lui chiama “L’altro calcio”: un calcio che forse non c’è più, ma che è bello raccontare. A pochi mesi dall’appuntamento con il Campionato del Mondo di Germania, Parigi propone un emozionante viaggio attraverso le diciassette edizioni di quella che fino al 1970 si chiamava Coppa Rimet. Dal gol di “El Tigre” nella prima edizione del 1930, il cui ricordo si perde nelle nebbie della memoria, all’incontro che oppose Inghilterra e Argentina ai Mondiali di Giappone- Corea del 2002, quando i “Leoni” tornarono in undici, scorrono decine e decine di episodi spesso sconosciuti, di storie incredibili, di vicende epiche. Ci sono i campioni che hanno scritto la storia del calcio, da Meazza a Pelè, da Garrincha a Riva, da Maradona a Zidane, ma ci sono anche (e soprattutto) personaggi solo apparentemente minori: Hector Castro, Pedro Perone, Henry Gregg, Jurgen Grabowski, Eloy Olaya. “Anni Mondiali” non è un libro per gli appassionati di statistiche o per i “maniaci” delle formazioni. Si rivolge, piuttosto, a chi ama il calcio in quanto contenitore di umanità, affatto slegato da ciò che accade fuori dagli stadi. La prefazione è affidata alla penna di Andrea Maietti, che scrive tra l’altro: “Frank Parigi si è nutrito e si nutre della filosofia della memoria, contro l’andazzo corrente di chi vorrebbe sostituire le nevrosi all’emozioni, il commercio alla bellezza della gratuità”. Maggiori info